Portale dedicato a tutte le specie di pappagalli

COCORITI.COM

Portale del pappagallino ondulato

Accessi totali: 4035954
Accessi oggi: 2281

Pappagallini

matteo14
COCO ESPERTO
Occupazione:  Studente
Inserire un'immagine

Mi chiamo Matteo, studente, ho la passione della natura selvatica, ma grazie a un regalo, mi sono affacciato in un campo tutto nuovo, degli uccelli domestici, e adesso grazie a ciņ, possiedo due bellissime cocorite chiamate Neve e Sole le quali sono tenute con tanto affetto e cure in una voliera sulla terrazza!

Visualizza tutti i post
Visualizza solo i post personali
Solo post pubblici
Solo foto
Solo video
Selezione corrente: Archivio completo

07 Mag 2016 - Commento Blog

sono veramente contento! 

Pero ho una domanda: hanno il nido? 

commenti-104192--

07 Mag 2016 - Commento Blog

Sì, maschietto, come età ci siamo!

commenti-104191--

07 Mag 2016 - Commento Blog

ciao, sia la prima e la seconda sono buone voliere per due coppie di cocorite, al massimo. Io ho avuto la voliera con il terrazzo azzurro, ordinata da Tropical World, e devo dire che mi sono trovato molto bene. è ben fatta e non è cinese. Ora la mia coppia però sta in una voliera ancora più grande dove posso entrarci dentro e interagire...

ti sconsiglio di suddividerla in due parti,perché i coco sfruttano l'altezza e non poco. Almeno per quanto riguarda la mia coppia, che volano dall'alto al basso e si arrampicano. Ovvio però che deve essere anche lunga almeno 1 metro!

commenti-104187--

05 Mag 2016 - Commento Blog

nella prima foto vedo un maschio, nella seconda foto una femmina. Per l'età non è facile, specie con foto così poco nitide, direi comunque che dovrebbero avere oltre i 6 mesi..

commenti-104122--

03 Mag 2016 - Commento Blog

La coppia è insieme da almeno 3 mesi? La coppia è affiatata? Hanno almeno un anno di età?

Se la risposta è negativa di solo una di queste domande, rimuovi il nido al più presto...

commenti-104058--

03 Mag 2016 - Commento Blog

Devi controllare il nido, se è prossima alla deposizione o se ha appena deposto è tutto nella norma...

commenti-104057--

24 Apr 2016 - Commento Blog

No, frutta e verdura vanno dati anche durante la riproduzione. Semmai non quella che è lassativa perchè contiene molta acqua , come la lattuga o mela. Ai piccoli fanno molto bene i principi nutritivi dei vegetali. Molto importanti sono le spighe immature, soprattutto nel periodo della riproduzione.

commenti-103738--

24 Apr 2016 - Commento Blog

L'ho tolto due giorni fa, erano passate quasi tre settimane. Neve non era quasi più interessata al nido..

commenti-103737--

18 Apr 2016 - Commento Blog

La Speratura delle uova

commenti-103492--

12 Apr 2016 - Commento Blog

Aggiorno per chi vuole sapere, e ne approfitto per farmi dare anche qualche consiglio da chi ha esperienza in questo genere.

Oggi è il decimo giorno che c'è il nido. Niente uova, e non ho visto accoppiamenti. Andiamo per ordine... il secondo giorno invece hanno iniziato ad andare avanti e indietro molto spesso. Nei giorni seguenti però la femmina ha perso lentamente l'interesse per il nido. Mentre nei primi due giorni entrava e usciva 5-6 volte al giorno (all'incirca) e stava all'interno più tempo, in questi giorni entra ed esce meno e sembra interessata solo in alcuni momenti della giornata al nido, per il resto non lo calcola proprio. Questa però non è proprio una regola, anche nei primi giorni magari era interessata al nido al mattino, mentre dopo qualche ora non lo calcolava più. Per sintetizzare posso dire che si interessa del nido...quando le va, qualche volta al giorno (in media!!!)

Ho visto qualche gg fa che aveva alzato la coda, ma lui non l'aveva montata. Inoltre quando entra a volte gratta il nido e si è messa a distruggere tutti gli ossi di seppia e a scavare dentro le mangiatoie, due comportamenti mai visti prima.

Che mi consigliate? Cosa ne dite? Tutto sta andando nel verso giusto....oppure?

commenti-103314--

11 Apr 2016 - Commento Blog

Che belli, mi sembra tutto apposto! Complimenti! Ma la conca della cova non c'è ?

commenti-103237--

11 Apr 2016 - Commento Blog

Assolutamente sì, tutte le spighe immature sono adatte (e super consigliate), specialmente per le tue che sono in cova.

commenti-103236--

10 Apr 2016 - Commento Blog

No, anche se non dovessero essere feconde lasciale. Dopo 12-13 giorni inizia ad avere qualche -breve- contatto con i pulletti.

commenti-103216--

10 Apr 2016 - Commento Blog

Per i giovani cocoriti che devono ancora uscire non ti preoccupare, sono dei pigroni! Aspetta ancora un paio di giorni, l'importante è che la femmina non sia aggressiva nei loro confronti in caso voglia fare altre uova. Se succede, butti via le uova prima che le inizi a covare e separi la femmina (solo se diventa aggressiva nei confonti dei pulli). Non credo che le altre uova siano feconde, tuttavia aspetta ancora un poco. Inoltre anche se fossero infeconde lasciale nel nido.

commenti-103215--

10 Apr 2016 - Commento Blog

Mi dispiace tanto! Come l'ha presa l'altra cocorita?

Comunque per l'età la puoi prendere anche un po' più giovane, almeno però di 2 anni circa. Quando la porti a casa deve stare in una stanza separata dalla tua coco, e unirla dopo una quarantina/cinquinatina di giorni se vedi che le feci, comportamento sono nela norma, la inserisci in modo graduale. Prima tenendole separate in gabbie diverse ma accanto, e poi se sono incuriosite dopo un paio di giorni le unisci proprio, controlando la situazione

commenti-103214--

09 Apr 2016 - Commento Blog

Per le mutazioni lascio la parola agli esperti di questo campo!

per il sesso dei pulli ci provo, anche se tuttavia è ancora presto per dirlo con certezza.

sono tutti e 3 femmine, almeno sembra, prova a rimettere foto fra 2 settimane che la cera si definisce meglio. Prova a vedere dal vivo se le narici sono più chiare rispetto la cera. Se la cera è completamente uniforme allora è maschio.

commenti-103153--

09 Apr 2016 - Commento Blog

Questa gabbia è appena passabile per due cocorite, ma anche per sole due non è sufficiente. Non possono passare hna vita dignitosa in una gabbia di queste dimensioni. se facessero qualche ora di volo libero regolarmente la situazione sarebbe completamente diversa. sennò opta per una gabbia lunga almeno 1 metro e alta altrettanto, o poco meno.

commenti-103152--

09 Apr 2016 - Commento Blog

Ottima la risposta di Niw, infatti ci hai fornito poche info. la cosa che devi controllare con più urgenza sono le feci. In ogni caso è fondamentale cercare un veterinario aviario al più presto e portarcelo subito, aspettare puo essere fatale.

commenti-103151--

07 Apr 2016 - Commento Blog

Sinceramente non vedo il motivo di somministrare vitamine artificiali sintetiche per stimolare la riproduzione, -possono- e sottolineo possono anche stimolare il maschio, ma la vitamina E è liposolubile e quindi viene conservata nei tessuti grassi dell'animale, e l'eccesso quindi puo essere deleterio. Sospendi queato trattamento e rendi disponibile il nido normalmente senza fare operazioni strane come chiudere il buco o altro, da quello che ho capito.

perche tutta questa smania di farli riprodurre? hanno un anno? Che alimentazione hanno? 

commenti-103091--

04 Apr 2016 - Commento Blog

Che belli, gaia! Ma il nido non è troppo sporco?

 

Comunque Neve continua ad andare avanti e indietro, gratta il fondo, si corteggiano di continuo, tante coccole e grattini nei pressi del nido, lui sbircia dentro quando lei entra e si pulisce le piume. Ancora non li ho visti accoppiare, ma penso sia difficile beccarli. Se tutto procede come deve andare fra quanto farà il primo uovo? Può darsi che nonostante questo comportamento non deporranno e che sia un gioco?

Parere nido

commenti-102920--

04 Apr 2016 - Commento Blog

Penso che sappiano loro come comportarsi, le temperature sono calde, quindi tranquilla. Se vuoi stare proprio sicura tocca i piccolini e verifica che non siano freddi. Lascia tutto come è, niente segatura, e inizia ad abituarli alla mano umana senza problemi, controlla però che la madre non si alteri. Quando i pulli usciranno dal nido sarà sufficiente rimuovere soltanto il nido..

commenti-102918--

03 Apr 2016 - Commento Blog

Beh da stamattina iniziano a calcolarlo....Neve è letteralmente impazzita, esce ed entra nel nido, scava con le zampine, si coccolano, si corteggiano....a presto spero aggiornamenti felici, anche se la preoccupazione è tanta!

Parere nido

commenti-102900--

02 Apr 2016 - Commento Blog

No Pedro, mai accoppiati, almeno da quello che ho visto io. Per ora continuano a non calcolarlo, una grande voglia di riprodursi non ce l'hanno sicuro. Vedremo....per l'altezza non credo ci siano problemi, in genere consigliano sempre di mettere il nido in alto, e oltretutto visto che la piccolina non sa volare e qualche volta casca, sul fondo c'è gommapiuma ed è morbidissimo.

commenti-102828--

02 Apr 2016 - Commento Blog

Il nido è stato posizionato stamattina all'interno della voliera perchè ci si puo' entrare all'interno e perchè non ci sono sportellini per il nido. Quindi nessun problema per l'ispezione. Ho messo un ramo accanto al nido per permettere a Neve di arrivare all'entrata, visto che non vola. Dite che l'ho messo bene?

Per ora non se lo filano molto, ma è appena stato messo. Se interessa, entro quanto vedo la femmina entrarci?

Parere nido

commenti-102820--

19 Mar 2016 - Commento Blog

Grazie a tutti per i consigli. Per gli spostamenti immaginavo che non fosse una cosa così critica, tuttavia la mia voliera è molto pesante da spostare e quindi gli spostamenti sono piuttosto bruschi, tuttavia sono molto abituate e quando le sposto per pulire non ci fanno caso minimamente. Semmai la lascerò accostata un po' dal muro così da passare dietro senza problemi. Allora mi avete convinto, e fra un mesetto circa metterò il nido. 

Mi sono scordato di chiedere una cosa, il nido va posizionato intermanete o esternamente? La voliera è molto grande quindi di nidi ce ne stanno tanti, però credo sia scomodo per Neve, mentre se lo metto esternamente non so nè come fissarlo e nè se rischio che rossicchino il nido, bucandolo, e scappando...

 

Se ci sono altri pareri, anche concordanti con questi, scrivete pure!

commenti-102312--

17 Mar 2016 - Cocoblog

Parere nido

cocoblog-15731--

05 Mar 2016 - Commento Blog

Piumedoro non è un cattivo integratore, tuttavia è sintetico, e questo non lo rende un integratore benefico per i nostri pappagalli. Se non hanno carenze accertate di vitamine, il polline essiccato in maniera naturale in beverino è molto meglio, anche prima della riproduzione.

commenti-101807--

05 Mar 2016 - Commento Blog

La bieta è un vegetale molto gradito, ed è una miniera di sostanze minerali e vitamine, inoltre -come avete notato- è molto gradito. Tuttavia, come gli spinaci, la bieta contiene acido ossalico che in quantità danneggia i reni. Perciò non più di 2 volte alla settimana,e magari insieme a tarassaco che aiuta ad espellere l'acido ossalico. Dato con moderazione appunto è un ottimo vegetale.

commenti-101806--

28 Feb 2016 - Commento Blog

Neve non vola perchè ha l'orecchio danneggiato, e forse altre problematiche. Non è affetta da muta francesce, ha le piume e penne complete.

Un soggetto affetto da muta francesce deve fare spesso cure fitoterapiche, a cicli. Il polline è fondamentale, sciolto in acqua, 5-6 giorni ogni mese. ORNICUMA-Q, spirulina sono altri supplementi utili senz'altro. Bisogna offrire una dieta variegata e ricca di alimenti freschi, 2-3 al giorni come minimo, spighe di campo, frutta e fiori. Essenziale l'erba del tarassaco che depura e rigenera il fegato, che nei soggetti affetti da muta francesce si appesantisce più facilmente. Inoltre il tarassaco apporta molte vitamine diverse, ed è anche un depuratore di reni.

commenti-101579--

28 Feb 2016 - Commento Blog

Certo, prova. Sono -in genere- molto gradite anche le foglie, e fanno molto bene, è tra le erbe migliori da offire ai nostri pappagallini.

commenti-101578--

26 Feb 2016 - Commento Blog

Credo che il miglior vitaminico sia il polline, sciolto in beverino. Migliore di qualsiasi altro integratore vitaminico, contiene tanti principi attivi, e non appesantisce il fegato.

Il polline, un multivitaminico naturale completo

commenti-101532--

26 Feb 2016 - Commento Blog

Non metterlo assolutamente insieme agli altri, deve restare isolato per una 40-50ina di giorni. E' necessario una visita veterinaria aviaria per diagnosticare perchè non vola, e per vedere se è in salute, difficile visto che ha subito sicuramente un periodo molto stressante. Per ora sostienilo con del polline sciolto in acqua.

commenti-101531--

26 Feb 2016 - Commento Blog

Ciao Patty, che bello il tuo piccino. Anche io non ho una cocorita non volante, che si chiama Neve, non per muta francese, ma per altra patologia. Fanno così tenerezza le coco non volanti, sembrano polletti, dei pulcini. Purtroppo però soffrono psicologicamente, è brutto vedere come a volte tenti ancora di volare e come cade rovinasamente a terra. Mi raccomando, tienilo in compagnia, in ottime condizioni igeniche, e una buona alimentazione. Fai bene a non separarlo dai compagni, l'importante è che non lo fai riprodurre. Comunque sia il tuo piccolo mi sembra sia affetto da muta francesce, sono d'accordo che esami troppo invasivi possano stressare i nostri piccoli, ma è importante che venga visitato da un bravo veterinario aviario, che diagnostichi la patologia. E' molto difficile che guarisca -almeno a quanto ne so- ma almeno bisogna provarci; inoltre un soggetto non volante è più debole degli altri, e va tenuto sotto controllo. Cocorite affette da muta francesce hanno bisogno di cure fitoterapiche disontissicanti, e di multivitaminici naturali.

commenti-101530--

31 Gen 2016 - Commento Blog

Il fico se non sbaglio è piuttosto lattignoso, lo toglierei. Piante con foglie è meglio evitarle nella voliera in quanto sono difficili da pulire, soprattutto se sono poco ramificate e molto cespugliose. Meglio posizionare tronchi di alberi ramificati, secchi e ben disinfettati.

commenti-100639--

31 Gen 2016 - Commento Blog

No, non mettere il nido, al massimo la femmina deporrà sul fondo gabbia. Il veterinario da cui sei andata era aviario? In genere cure mediche serie come antibiotici, non si  uniscono ai semi in quanto l'assunzione è molto limitata. Conviene dare direttamente nel becco o al massimo diluirlo nell'acqua da bere nelle dosi consigliate dal veterinario che deve essere , oltre che aviario, bravo e disponibile.

commenti-100638--

31 Gen 2016 - Commento Blog

Io aspetterei la fine della cova prima di provare a farle volare fuori. Infatti in caso uscissero potrebbero restare fuori troppo tempo per spavento e quindi compromettere la cova. In caso invece siano abituate da mesi a uscire, sanno perfettamente come entrare e uscire, ti consiglio di lasciare la porticina aperta quando puoi, si saprà regolare.

commenti-100637--

31 Gen 2016 - Commento Blog

Quoto aol65. I miei hanno a disposizione un blocchetto di minerali rosa allo iodio integrato con numerosi minerali e con olio di fegato di merluzzo. 

commenti-100636--

31 Gen 2016 - Foto pubblica

photo-5239--

06 Gen 2016 - Commento Blog

Ieri ed oggi ho provato ad aprire la voliera, e sono uscite entrambe le volte. Come prime volte sono rimasto molto soddisfatto, visto che sono rientrate da sole. Forse il problema sta proprio qua..."gradiscono" troppo la loro voliera!! Queste due volte che sono uscite sono rimaste fuori solo per una ventina di minuti e poi rientrate subito senza intenzione più di uscire. Sono rimaste sempre tranquille, mai hanno avuto attacchi di panico. 

Ho tolto dalla voliera il cibo per due ore, e poi messa la mangiatoia all'esterno, e sono uscite quasi subito, mangiato, fatto qualche giretto, e spostandosi di poco solo sui rami accanto alla voliera, non si sono mai inoltrate. Neve poi, ancora peggio, appena si sente leggermente in pericolo si butta per terra, corre e si aggancia alla gabbia fino a raggiungere la porticina aperta. 

Leggo qua sul blog problemi a farle rientrare, ma io ho il problema opposto....

E' vero che sono sempre state abituate in gabbia, ma un disinteresse tale delle cose esterne..Innocent

Anche le vostre facevano così all'inizio? Forse appena uscite dovrei chiudere la porticina e aprirla dopo un'ora, in modo tale che siano "obbligate" a stare fuori e quindi esplorare un po' di più?

Anche perchè oggi ho visto che hanno gia preso domestichezza a uscire/entrare, hanno imparato da dove e come si entra perfettamentee temo che le prossime volte che proverò, escano solo per mangiare e poi rientrino subito...anzi ne sono sicuro, le conosco troppo bene {#emotions_dlg.lol} 

In un certo senso però sono contento, almeno mi hanno dimostrato che stanno molto bene in gabbia, e  Sole non ha desiderio di volare di più (dico solo lui, visto che lei, purtroppo non vola), che è sufficiente la loro dimora, che non è per niente piccola!!

Aspetto consigli...vi metto una foto dell'unica volta in cui si sono spinte un po' più in là!

Copertura...

commenti-99742--

04 Gen 2016 - Commento Blog

Ti auguro che il tuo piccolo guarisca presto. I problemi renali non sono facili da sconfiggere, da quello che so, (non ho comunque esperienza a riguardo), segui ciò che ti dice il veterinario che secondo me è stato competente! 

Come ti hanno già detto inizia ad offrire il tarassaco e cicoria, che sopratutto il primo, aiutano a depurare reni e fegato, di solito le foglie sono gradite. Controlla la miscela dei semi, che non abbia eccessivamente semi grassi. 

commenti-99692--

04 Gen 2016 - Commento Blog

No, non è quello il motivo, niente sale che fa malissimo. Prova a sostituire il riso con il cous cous. E togli il pane, che fa anche esso male. Prova a mettere un po' di noce, per insaporire un po', ma l'albume e tuorlo dovrebbero essere molto appetibili lo stesso.

commenti-99674--

04 Gen 2016 - Commento Blog

Mi sembra un maschietto, ha la cera rosa compatta. Ed è molto giovane, avrà 2-3 mesi al max. La cera diverra blu o rosa/blu se è un pezzato dominante (cosa che sembra ma bisogna aspettare che l'iride si sviluppi) o rosa come ora, se recessivo.

i posatoi devono essere rami di vario diametro, e non di plastica. La gabbia non è grande, ma se esce ogni giorno per abbastanza ore, non ci sono problemi m. Inizia subito da ore a offrire alimenti freschi, documentati su la miscela dei semi e sul mantenimento generale (schede e articoli sul blog). In generale meno cose elaborate si danno, meglio è. 

commenti-99670--

04 Gen 2016 - Commento Blog

Anche le mie adorano il gambo del finocchio, fa molto bene, anche al fegato. Come ha detto Danis è bene variare molto. In questo periodo puoi offrire insalata, cicoria, centocchio, tarassaco, bieta, carote, mela, pera, finocchi, sedano...se non hai un'orto a disposizione, puoi seminare o piantare alcune piantine in vaso, come sto facendo io con la bieta, tarassaco e centocchio. puoi piantare i vegetali più graditi o quelli che fanno meglio. Gl'altri li puoi comprare nei supermercati, meglio se biologici. In primavera è d'obbligo fornire spighe immature, fiori, vegetali che i campi offrono in abbondanza.

commenti-99662--

21 Dic 2015 - Commento Blog

Ciao Ro94, grazie per la risposta. Le tue cocorite stanno benissimo, sapranno apprezzare i tuoi sacrifici Laughing

Per la trasparenza della plastica, ci avevo pensato, ma essendoci una sbarra di plastica al centro (non so se si nota nella foto) dovrebbero capirlo immediatamente...inoltre il telo in pvc è "morbido" e quindi un eventuale collisione risulterebbe non dolorosa, penso, in ogni caso grazie per il consiglio, metterò qualche adesivo!

Nella stanza di pericolo non ce ne è, al massimo potrebbe farsi male Sole a sbattere contro le piante, ma per il resto non ci sono oggetti pericolosi, piante pericolose da rosicchiare...a parte i tubi di irrigazione automatica in plastica, ma le mie cocorite per fortuna non sono delle grandi rosicchiatrici. Sicuramente le prime volte sarò io a controllarle, più avanti se vedo che rimangono sempre nei soliti punti, non rosicchiano il pergolato nè i tubi di plastica, non cercano di fuggire, penso le potrò lasciare anche da sole e controllarle ogni tanto, anche se la cosa non è che mi piaccia molto (esagerata protezione, sicuramente). Grazie per aver condiviso la tua opinione, quando proverò a lasciarle (dopo gennaio), vi terrò sicuramente informati.

commenti-99435--

19 Dic 2015 - Commento Blog

Ahi, che brutti ricordi questi dei semi indigeriti, sono stati per la mia Neve una vera piaga. E' necessario che il tuo pappagallino venga visitato da un veterinario aviario, con un esame delle feci. Neve aveva una infezione gastrointestinale, ed è semi-guarita con un farmaco, e la completa guarigione avvenne dopo un po' di settimane con ORNI-Q. Ora il problema è sparito, ma ogni tanto mi capita di trovare qualche semino nelle feci, tipo una volta ogni 2-3 mesi. Finchè questi episodi sono limitati, allora ok, ma se incominciano ad essere frequenti qualcosa non va; ti consiglio di agire immediatamente.

commenti-99407--

19 Dic 2015 - Commento Blog

Mai avuto esperienza diretta, a breve potrò liberarle e vi saprò dire. Molto interessante questo osservazione, mai sentita. Secondo il mio parere è forse un modo per invitarvi al gioco o per conoscervi di più....io proverei a mettere del cibo sulla spalla e vedere come si comportano. L'ipotesi di scacciarvi non credo...in genere sono dei giocherelloni, specie i maschi.

commenti-99406--

19 Dic 2015 - Commento Blog

Nel regolamento per esempio c'è scritto di non aprire più thread consecutivi....e di usare bene la funziona cerca del sito....il tema della scabbia è stato trattato non tante, troppe volte.

commenti-99405--

19 Dic 2015 - Commento Blog

No assolutamente. A seguito di un accoppiamento la femmina potrebbe anche non deporre, o a volte deporre uova infeconde (se l'accoppiamento non ha avuto successo). Tuttavia ti raccomando di accertarti che i tuoi cocoriti siano da tanti mesi insieme, di buona salute, che hanno almeno un anno di età, che siano affiatati, e che sei in grado di fornire a loro una buona alimentazione durante la cova e un posto per i piccoli (possibilmente non in negozio o in mano di gente non affidabile). Non è la stagione idelae per la riproduzione, ora.

commenti-99403--

19 Dic 2015 - Commento Blog

Ciao, non avendo esperienza diretta, ti rimando qui, un articolo che avevo letto tempo fa a proposito di questa malattia. Il tuo veterinario aviario di fiducia quando torna? Sarebbe meglio aspettarlo, se la situazione non è grave....buona fortuna!

commenti-99401--

16 Dic 2015 - Commento Blog

Che belli i tuoi cocoriti, e come stanno bene!

Credo che quella coco palestra non sia di grande interesse perché i legni sono levigati e non ci sono corde: infatti adorano scortecciare i rami e dei legni levigati non se ne fanno un gran che, a parte usarli come i posatoi. 

commenti-99368--

16 Dic 2015 - Commento Blog

Dopo la cura antibiotica, un bel cucchiaio di polline essicato naturale nel beverino o nel pastoncino sarà ottimale. Il polline è un multivitaminico naturale, ricco di antiossidanti, proteine, zuccheri ecc. Sicuramente molto meglio di un integratore sintetico che oltre a essere più di difficile assorbimento dal corpo, appesantisce il fegato. 

commenti-99367--

15 Dic 2015 - Commento Blog

Povera stellina! In negozio avrebbe fatto brutta fine! Temo comunque sia malata...come dice aol65, deve affrontare alcuni esami al più presto. Per ora tanto amore, una buona alimentazione (togli assolutamente quei due stick..dannosi per la salute), e qualche integrator specifico naturale per il piumaggio, salute generale e sistema immunitario: per esempio il polline.

commenti-99354--

15 Dic 2015 - Commento Blog

Assolutamente nella norma, a parere mio. comunque un esame delle feci penso sia opportuno, visto che è nuova.

commenti-99353--

12 Dic 2015 - Commento Blog

Proprio perchè non hai tempo a imbeccarlo 5/6 giorni vuol dire che non hai le possibilità per tenere un allevato a mano. Sai cosa significa ? Un allevato a mano deve restare almeno 3/4 della giornata a contatto con il padrone, libero per casa. Fa un po' tu qualche calcolo Wink

Ti consiglio a questo punto di addomesticare il piccolo, e avere comunque degli ottimi risultati se il piccolo ha un buon carattere e tu segui giusti i passaggi. Dai 10-15 giorni in poi prendi il piccolo per 1-2 volte al giorno i per 2-3 minuti inn mano, lo abitui al contatto fisico, lo coccoli/accarezzi, rispettando però il volere del piccolo e della madre: se si agitano, torni a metterlo nel nido. Questo finchè non esce dal nido, e una volta fuori segui tutti questi passi, vedi la scheda.

Come tempo e difficoltà non c'è paragone con un pullo allevato a mano, e gli effetti saranno comunque simili. Il cocorito così non avrà bisogno di essere libero tutto il giorno, nè il tuo contatto obbligatorio, e dovrà essere accompagnato ad un altro fratellino o coco così abituato.

Addomesticare un pappagallino

commenti-99314--

10 Dic 2015 - Commento Blog

Le mie in quel periodo stanno in uno stanzino ben isolate, con una luce semi accesa e i botti non sono per niente eccessivi o rumorosi, stando a ciò che mi disse il custode dei miei coco quando non ci sono io. Secondo me non è una buona idea tenerle sveglie, possono agitarsi ancora di più. La cosa migliore è stare con loro in silenzio, osservare che non si facciano male, tenerle ben isolate e con la stanza non buia.

commenti-99287--

10 Dic 2015 - Commento Blog

No assolutamente no, e i coco stanno rischiando. in ogni caso la pellicola non è un materiale adatto per coprire la voliera d'inverno. Un pesante telo in pvc o ancora meglio il policarbonato o altra plastica rigida sono piu appropriati. 

commenti-99286--

07 Dic 2015 - Commento Blog

Ciao, io ho fatto due porticine alla mia voliera. Ho tagliato con una tronchesina, e poi limato gli spuntoni, un quadrato e ci ho applicato una porticina già pronta che vendono per esempio su Tropical world. 

commenti-99242--

07 Dic 2015 - Commento Blog

L'ideale d'inverno sarebbe tenerli in una stanza non riscaldata, molto ben ventilata. È anche vero però che hanno bisogno di aria fresca, sole e tanta compagnia. L'importante è che non ricevino sbalzi di temperatura eccessivi. Se hai un clima mite credo che la soluzione migliore sia metterle fuori, se hai un ambiente verde e aria pulita intorno. Bene anche se avessi una veranda o simile, da tener aperta in caso di belle giornate. Se li tieni in casa fino ad aprile non potrai metterli fuori, o almeno fino quando le temperature minime non son sotto i 13-15 gradi, sempre ben riparati da vento e che abbiano una parte all'ombra senza che il tetto pero si surriscaldi.

commenti-99239--

06 Dic 2015 - Commento Foto

Stupendo! E che fortunato lui che puņ volare fuori dalla gabbia ;) Si vede che li tieni benissimo!

commentiphoto-11277--

06 Dic 2015 - Commento Foto

Che amore! Č d'obbligo qualche coccola ;)

commentiphoto-11276--

06 Dic 2015 - Commento Foto

Che bel faccino

commentiphoto-11275--

03 Dic 2015 - Commento Blog

Osso di seppia nemmeno i miei. Grit invece sì. Credo che mangino ciò di cui hanno bisogno.

commenti-99149--

03 Dic 2015 - Commento Blog

Io direi di rimettere la madre e controllare la situazione: se continua, separala e ci pensa il padre, e rimettila quando è finito lo svezzamento. Il padre dovrebbe continuare a fare tutto ciò di cui hanno bisogno. i piccoli sono freddi ?

commenti-99148--

01 Dic 2015 - Commento Blog

Non si capisce..i pappagallini amano arrampicarsi. Il problema è quando non sono vivaci.

commenti-99116--

01 Dic 2015 - Commento Blog

Perfetto, grazie mille a tutti. Appena ci sono novità, aggiornerò questo thread. Ora sto cercando rami robusti e ramificati per arricchire la futura "stanza"

 

--------------------------------------------------------------------------------

Aggiornamento 19/12/2015:

I lavori sono utlimati, e sono venuti molto bene. La struttura è robusta e ben salda, come si vede dalla foto. Il bello è che in pratica hanno gli stessi stimoli esterni come se i tendoni di pvc non ci fossero visto l'elevata trasparenza, ma sono molto più riparate da umidità e da vento. Fra un paio di settimane proverò ad aprire la voliera, e vi saprò dire, chissà se Neve sebbene sia non volante come un coniglietto abbia il coraggio di uscire. Per ora sto allestendo, in terrazzo si sta seccando un grosso albero corteccioso, e lo metterò all'interno della 'stanza'. Ci sono due-tre fessure/buchi che la tenda da sole crea, molto poco accessibili (in pratica è impossibile anche perchè quando sono fuori le controllo costantemente), tuttavia li tapperò (con una porizione di pile arrotolato )per stare proprio al sicuro.

Che ne dite?

commenti-99115--

29 Nov 2015 - Commento Blog

Le cocorite acclimatate (messe fuori da primavera-inizio estate) sono molto più resistenti, anche agli sbalzi di temperatura. Comunque non deve mai scendere sotto i 0 gradi, temperatura già di per sè, critica. Fondamentale una buona protezione.

commenti-99082--

29 Nov 2015 - Commento Blog

Non mi pare di aver mai offeso qualcuno, nè di aver "alzato" il tono, nè di aver fatto sentire ignorante a qualcuno....da dove lo avresti dedotto aol65? mah. Forse perchè ho detto a gaia che le sue osservazioni sono intelligenti? Cioè se faccio un complimento ad un utente vuol dire che ne insulto un altro? Inoltre io non giudico qualcuno inesperto, visto che lo sono per primo.

Ho l'impressione che, chi non fa uscire dalla gabbie le proprie cocorite, mi abbia scoraggiato in questa scelta. In primis il pvc cristal non è un telo da due soldi, ma un tendone resistentissimo, tanto da rimanere perfettamente teso in caso di fortissimo vento. Non riusciranno mai a romperlo col becco, e siccome però nulla c'è nulla di scontato, io sarò a controllarle proprio per questo. Non credo che col becco danno un colpo e fanno un buco grande ed escano in un secondo. 

Se ti ho detto qualcosa di offensivo, Pedro, dimmelo e ti chiedo scusa. A me pare solo aver risposto che non do' nessun pesticida, che laverò le piante e che una gabbia non è mai sufficente per una cocorita....puo' darsi però che i toni, essendo "scritti", siano stati fraintesi.

commenti-99081--

29 Nov 2015 - Commento Blog

Ovviamente a quelle piante non si darà più niente. Secondo me non hai idea di come viene fatto il lavoro (che ovviamente non faccio io ma persone fatte apposta) chiudono benissimo e ermeticamente le parti. Non c'è nessuna possibilità di fuga. Perc pedro non posso liberarle? hai ragione che hanno una voliera bella grande ma se possono avere spazio in più, perché non farlo? 

 

commenti-99070--

29 Nov 2015 - Commento Blog

Quello che pensavo io Gaia. Le tue osservazioni sono molto intelligenti, come al solito. Per fortuna come vedi c'è una porta e una finestra, così che io posso uscire da lì, senza tirare su/giù la tenda di pvc, al massimo se scappano entrano nella mia camera. Comunque sia le tengo libere solo sotto la mia continua supervisione, per due motivi: pericoli che sono sempre in agguato, e fessure/buchi che la tenda da sole crea, che coprirò comunque, in ogni caso quei buchi sono difficilissimi da raggiungere perche non ci sono appigli. Per l'estate pensavo di fare come dici tu...tuttavia d'estate non restano lì perché ci batte troppo sole ed è troppo caldo, le sposto in una parte più fresca del terrazzo. Potrei tuttavia spostare quelle 2-3 volte la settimana (non di più per non farle perdere abitudine) la voliera in quella parte e chiudere le tende di pvc..ma non so se effettivamente cambiando posto così in punto in bianco escono...bisogna vedere se si abituano.

comunque sia altri pareri non sono graditi, di più :)

commenti-99067--

29 Nov 2015 - Commento Blog

Pedro, lo saprò ben io se diamo o no qualcosa ai limoni. Abbiamo dato questa primavera l'olio bianco, che se lo sai, è ammesso in agricoltura biologica. Sul terrazzo non si dai mai niente di nocivo. Comunque sia io prima di liberarle laverò le piante, toglierò le parti malate, e passerò il neo foractil senza con le coco dentro alla "stanza". E per risponderti: mai nessuna gabbia è sufficiente di dimensioni. Anche una di 10 metri priva sempre la loro libertà. 

Comunque ancora non ho ricevuto risposta: è un problema se le posso liberare solo 2 o al max 3 volte alla settimana? E in estate per due - tre mesi niente uscite?

commenti-99062--

28 Nov 2015 - Commento Blog

Vedremo le mie cosa gradiranno. Sicuramente comunque metterò dei trespoli secchi e cortecciosi. La stanza che dovrebbe crearsi sarà spaziosa 4x3x2. Io non mi fido lasciarli liberi senza la mia supervisone. Aspetto ancora risposte alle mie domande!

le piante non vengono assolutamente trattate..tutto biologico..al massimo a dato tempo fa  un po' di olio bianco ma senza le cocorite vicino :)

commenti-99057--

28 Nov 2015 - Commento Blog

Due, ne ho, ho scritto. Forse questa primavera se tutto va bene proverò a mettere il nido..chissà se la famigliola si allarga ;)

Grazie Simo

commenti-99052--

28 Nov 2015 - Commento Blog

La Speratura delle uova

commenti-99040--

28 Nov 2015 - Commento Blog

Mi dispiace veramente tanto. Purtroppo è inutile alimentare false speranze: se nessuno la prende in cura, o se non torna, non sopravviverà. Tu non ti perdere d'animo: spargi volantini in zona, metti la gabbia fuori con dentro cibo, se ci fosse un compagno/a sarebbe stato utile a richiamarla.

commenti-99039--

28 Nov 2015 - Commento Blog

Grazie Clo, ormai mi conosci :)

si cercherò di farle uscire negli stessi orari e nelle stesse volte..ma sicuramente non tutti i giorni, normalmente penso di riuscire a farle uscire 2-3 volte la settimana. quindi non giornalmente. nessun problema vero ? sai per caso se le piante possono avere parassiti che possono essere trasmessi alle coco? Forse meglio che passo il neo foractil.

commenti-99036--

28 Nov 2015 - Commento Blog

Ci sono un sacco di post uguali al tuo, usare funziona cerca del sito

commenti-99026--

28 Nov 2015 - Cocoblog

Copertura gazebo pvc-vantaggi e volo libero

cocoblog-15152--

28 Nov 2015 - Commento Blog

Con l'età tendono ad appesantirsi, più che dimagrire. Potrebbe che stia incubando una malattia, ma se la cosa è da qualche mese non penso devi preoccuparti, se è vivace, vispa e con una buona salute psichica. Le feci sono ok, quindi niente di preoccupante. Se hai un veterinario aviario vicino penso ti debba rivolgere a lui per una visita di controllo. Comunque devi considerare che le coco sembrano più grasse quando gonfiano il piumaggio, e più magre quando lo sgonfiano. Per vedere se dimagrisce bisogna pesarla oppure palpare la zona sternale. Se senti lo sterno troppo evidente allora è sicuro che qualcosa non va.

commenti-99025--

28 Nov 2015 - Commento Blog

E' ottima, in genere si consiglia che non scendano sotto i 10/12 gradi, ma per cocorite acclimatate possono resistere a temperature ben inferiori. Comunque non è importante solo la temperatura nella gestione, i riscaldamenti devono essere ben lontani dalla gabbia, luce a sufficenza, sole diretto (che non passa tra vetri o altro), verde attorno, ecc.

commenti-99023--

22 Nov 2015 - Commento Blog

Concordo con aol65, al massimo va bene come intregrazione, anche se non sono d'accordo (ma sono pareri...i vet come h detto aol65 le consigliano spesso...importante siano di buonissime marche). Chiccodimais, tranquillo, avevo capito le tue intenzioni :)

commenti-98931--

22 Nov 2015 - Commento Blog

La foto è troppo sfocata, tuttavia mi sembra un maschietto giovane (anche se mi pare di vedere del bianco attorno alle narici, penso sia dovuto alla foto non chiara). Le unghie della piccolina sono piuttosto lunghe, se vedi che entro un po' di settimane non si limano da sole (per esempio con posatoi fatti apposta o con posatoi di legno cortecciati), vanno tagliate.

commenti-98930--

21 Nov 2015 - Commento Blog

In pratica in montagna, fanno delle coltivazioni di alberi di natale e poi le sradicano dal terreno e le vendono con pochissima radice. Ma se le compri al vivaio, quelli in vaso, nessun problema , infatti. Scusa se non l'ho specificato!

commenti-98920--

21 Nov 2015 - Commento Blog

Gaia, per il prezzo: miscela dei semi + verdura + frutta + spighe immature (tempo per raccoglierle) + erbe (tempo per raccoglierle) + osso di seppia + blocco minerali + pastoncino uovo fatto in casa ...e potrei continuare...prova a sommare il prezzo dei soldi e di tempo di tutti questi alimenti fondamentali per la salute dei piccolini e paragonali agli estrusi...vediamo poi cosa è più comodo e cosa è meno costoso Wink

commenti-98919--

21 Nov 2015 - Commento Blog

Non puoi farci niente Gaia...nulla di anomalo, non è pronta. Lascia ancora un po' il nido e poi toglilo.

commenti-98918--

21 Nov 2015 - Commento Blog

Sono liquide e sembra che ci siano troppi urati. Se non mangia verdura/frutta o alimenti freschi, quelle feci non sono assolutamente normali. Veterinario aviario....non aspettare troppo, un giorno in più o in meno puo' cambiare la sorte della tua piccola.

commenti-98915--

21 Nov 2015 - Commento Blog

Ciao, non sono in grado di risponderti per le mutazioni, non ne capisco nulla. Tuttavia ti posso dare una mano per la gestione dei tuoi piccoli amici. La femmina mi sembra troppo giovane per covare, io aspetterei almeno a fine aprile per mettere il nido. La tv/rumori casalinghi sono accettabili nelle ore di attività, ma dopo pranzo (fino alle quattro circa), e per almeno 10-11 ore di notte, hanno bisogno di tranquillità, senza rumori molesti (compresa tv) e voci. I posatoi devono essere di legno di vario diametro, i posatoi sono veramente scomodi quelli. La gabbia è troppo piccola, deve essere cambiata con una almeno lunga 70x50x60 cm. Il fondo gabbia dov'è? Mangiano verdure/frutta? 

commenti-98914--

20 Nov 2015 - Commento Blog

Non conosco marche di estrusi (pellets), ma ti rispondo per consigliarti di evitare. Le cocorite sono meno propense ad accettare cibi nuovi rispetto ai pappagalli più grandi, e inoltre sono contrario anche per quest'utlimi...gli estrusi sono per chi non ha voglia di offrire una dieta bilanciata ai propri pappagalli...è vero che gli estrusi sono ben bilanciati, ma contengono sostanze chimiche e sono prodotti elaborati, e ai nostri pappagalli per tenerli sani bisogna offrire cibi non elaborati, di materia primi, freschi e di stagione, e di bell'aspetto, non contaminati.

commenti-98885--

20 Nov 2015 - Commento Blog

Beh di certo saranno stra spaventate da tutti questi colori, però dopo alcuni giorni potrebbero avvicinarsi e malaguratamente rosicchiare qualcosa...e addio Innocent

L'abete non è tossico, però puo' emettere quantità di resina, piuttosto dannose visto che sono appiccicose, ma è raro che succeda. Per quanto riguarda gli alberi veri: anche se poi si piantano in giardino, e che quindi si salvano, si finanziano della gente che "sradica letteralmente questi abeti dai boschi...non compriamoli, mi raccomando...e lo dico io che questo errore lo feci pochi anni fa.

commenti-98884--

20 Nov 2015 - Commento Blog

Lei è meglio rientrarla se non migliora, e non spostarla fino alla primavera prossima fuori poiché abituatasi alla temperatura di casa, metterla subito all'esterno in inverno potrebbe tornare ad ammalarsi. Al massimo spostala in una stanza non riscaldata dove la temperatura non è superiore i 18 gradi e sotto i 10-12, circa, così forse potrà tornare fuori.

Comunque sia adesso bisogna pensare alla cura. Quando una coco è arruffata c'è qualcosa che non va, puo' essere temporaneo, quindi se non migliora entro 24 ore credo che sia il momento di agire. Intanto cerca un buon veterinario aviario competente, e monitorala....le feci come sono? 

commenti-98883--

20 Nov 2015 - Commento Blog

Guarda le foto sono troppo sfuocate, ma sembra che siano tutti adulti (almeno 8-10 mesi). Un consiglio: non afferrarli per fare le foto, è uno grosso stress specie se non sono addomesticate...vanno afferrati solo per estrema necessità ;)

commenti-98882--

17 Nov 2015 - Commento Blog

Ho risposto ieri a questo thread, perché mi si è stata tolta la risposta !?

commenti-98827--

17 Nov 2015 - Commento Blog

Eh si, sono un po' pochine. Diciamo che se non hai un clima rigido, spazio verde attorno, no o poco smog, le potresti mettere all'esterno la prossima primavera e se temi che possano avere freddo, rintanarle pochi mesi in casa, i più rigidi. La mansarda è una soluzione, ma è di lunga meglio tenerle fuori, oltre al sole hanno molti più altri stimoli. Diciamo che puoi spostarle in mansarda di notte, basta però che non ci sia un consistente sbalzo di temperatura (più di 5-6 gradi). Se sono in casa vanno coperte comunque, non interamente, con un panno molto leggero, mai lasciare scoperte le gabbie di notte, neanche in estate. 

commenti-98825--

16 Nov 2015 - Commento Blog

Non penso ci siano problemi, non è un periodo adatto, ma se la gabbia è all'interno di una casetta in legno, non ci sono problemi, anche se la temperatura si abbassa sotto i 10 gradi (sperando non di troppo però...). Mi raccomando quando c'è una bella giornata, apri la casa per far arrivare la luce solare nella gabbia. una buona alimentazione e tranquillità. La prossima volta che devi aggiornare, basta cliccare su modifica senza aprire thread nuovi.

commenti-98806--

16 Nov 2015 - Commento Blog

Fossi in te, oltre ai ottimi consigli di Clo, introducerei nella dieta 10 semi di cardo mariano ogni 2-3 giorni, togliendo la miscela base e mettendo questi 10 semi, possibilmente sbucciati. 

commenti-98805--

16 Nov 2015 - Commento Blog

È veramente tenero, speriamo si riprendi! Certo il silenzio è importante in modo che possano dormire le ore necessarie, ma dei rumori lontani (dei vicini) non darà fastidio ai tuoi piccolini.

commenti-98803--

16 Nov 2015 - Commento Blog

Auguri;)

commenti-98802--

16 Nov 2015 - Commento Blog

Non spostarle!!!!

la temperatura minima va bene anche se si aggira sui 12-15 gradi, ritengo che sotto i 10 gradi sia eccessivamente freddo. La temperatura ideale comunque come ti ha detto Elena è sui 18-22 gradi. Evita di tenere accesi i termosifoni in solaio.

commenti-98801--

07 Nov 2015 - Commento Blog

Ciao Ro94, in genere più che mangiarle infatti giocano, diciamo che le disintegrano col loro becco, senza però ingerirne (forse una piccola quantità). Diciamo che non è un grosso problema, e non è dovuto alla carenza minerale perchè sennò le vedresti attaccare il blocchetto. Secondo me non dovresti preoccuparti perchè in fin dei conti le feci che "rosicchiano" sono di loro produzione propria, e non rischiano di ammalarsi. Concordo con Danis, tuttavia spesso si mettono a giocare con le feci proprio quelle che si attaccano sui posatoi/giochi/sbarre....quindi se non c'è una pulizia super maniacale (cosa che comunque è sconsigliata), è impossibile che non entrino in contatto con le loro feci.

commenti-98604--

02 Nov 2015 - Commento Blog

Effettivamente ci ho pensato anche io, credo di aver trovato delle valide e probabili giustificazioni. la prima forse perché era talmente dispiaciuto/a di questa scena, che non aveva il coraggio di separare i due pappagallini. Forse ha indugiato per far in modo che il video durasse più tempo, in modo che le immagini fossero più significative. Inoltre durante il video si sentiva il pianto di questa persona, non aveva penso motivi di fingere.

Concordo con quanto hai detto e spero che più utenti possibili vedano questo video triste, ma allo stesso tempo molto istruttivo.

commenti-98513--

02 Nov 2015 - Commento Blog

Un cucchiaio di cous cous, albume e poco tuorlo, carota e un mini pezzetto di noce, farà felice i tuoi coco e sarà un piatto sanissimo. PUoi aggiungerci poi anche della mela, pera, o qualsiasi frutto adatto.

commenti-98503--