Vita da pappagalli
Geavet

COCORITI.COM

Portale del pappagallino ondulato

Accessi totali: 4634887
Accessi oggi: 1406
Torna all'elenco blog cocorite
Forum cocorite

CocoBlog

- Forum dedicato alle cocorite (pappagallini ondulati)

Anteprima messaggio
Chiudi anteprima
Rispondi alla discussione corrente
Il tuo nome:
Testo della risposta

Inserisci nel post risorsa dal sito:  

Inserisci immagine nel post:   (una sola foto JPG, size massima 250kb)

    
17843
cocoblog
Cipollino
COCO SENIOR
Iscrizione: 31 Ott 2013
Thread aperti:52
Commenti:530
13/06/2018 10:05

respiro affannoso tachicardia escherichia coli

Riassumo qui per una questione di chiarezza e maggiore utilità per i lettori. Ho finalmente avuto diagnosi corretta e corretta terapia per il mio pappagallo. La prima morta l'anno scorso, col senno di poi..., di tanto in tanto tremava, ed erronamente credevo avesse solo freddo. Niente di strano nelle feci fino a quando nel giro di due giorni mi sono accorta che stava male, si gonfiava e ha fatto diarrea. Troppo tardi. esame necroscopico presentava fegato giallo-arancio, cuore pieno di petecchie. Noto che l'altro pappagallo di tanto in tanto si blocca come in catalessi. Il cuore che batte all'impazzata, respiro affannoso, coda che batte, poi riprende a mangiare e giocare come sempre. In aprile le feci diventano acquose, la parte scura verde chiaro (verde militare), sparisce l'alone giallo dalla carta assorbente perché praticamente sono piene di acqua sul fondo senza carta la parte solida è circondata da una abbondante parte di acqua. Dopo una terapia sbagliata somministrata da un veterinario corro da un secondo, che finalmente fa esame delle feci e visto che ha già preso dei medicinali e e non  può avere un riscontro su cosa ci fosse stato o meno prima, fa esame per flottazione, vetrino e manda le feci al laboratorio per la coltura e anti-biogramma. Risposta univoca: escherichia coli gram negativo, praticamente quel batterio che provoca gravi enteriti anche in noi umani se beviamo acqua contaminata, o mangiamo verdura o frutta che non è stata lavata bene in acqua corrente. Questo batterio è molto pericoloso e può entrare anche nei reni ed uccidere il pappagallo. L'ho portata che aveva il pancino gonfio e di colore bluastro, pica permanente dalla morte della compagnetta. Siccome siamo fortunelli l'antibiotico specifico, dato nel beverino, non funziona e dopo 15 gg di questo secondo antibiotico ne dobbiamo provare un terzo (sigh!) tra quelli idonei elencati dal laboratorio. Funziona, ma si è fatta un altro mese! Per il fegato abbiamo somministrato birdetox. Poiché la cura ha funzionato, ma è stata lunga e presentava sempre questo strano sintomo è stato fatto anche l'esame del sangue da un veterinario specialista in questo. Tutto ok. Mi dice che secondo lui, essendo un pappagallino particolarmente robusto, non sarebbe così strano che ce l'abbia da mesi, anche perché di solito siamo noi a non notare i sintomi e quando li vediamo è troppo tardi. Di solito però i tempi di incubazione di questo batterio, che io sappia, sono di pochi giorni e questo lascia sempre una sensazione di insicurezza. In ogni caso se il primo veterinario avesse fatto subito degli esami, la situazione sarebbe stata più chiara. Così non possiamo sapere se questa infezione è subentrata ad un'altra oppure è stata l'unica. E ancora oggi posso solo sperare che non ci sia altro "nascosto". Ma visto cosa ha passato e la velocità con cui si è ripresa la mia piccola, voglio credere che sia così.

Consiglio: 1) non sottovalutate mai i segnali di malessere dei nostri pappagalli, piccoli cambiamenti, quasi impercettibili possono essere segnale importante.

2) Diffidate di chi esperto o meno non fa esame delle feci, tamponi ecc, prima di somministrare farmaci e fa le diagnosi a "occhio" senza visitarlo

3) un bravo veterinario vi fa vedere i risultati e li tiene in una banca dati del pc. E' pulito, ordinato e segue dei protocolli, non fa di testa sua

4) cercate un veterinario di fiducia nelle vicinanze perché le cure devono essere tempestive

5) separate il pap malato dagli altri e fate fare l'esame anche agli altri non appena notate gli stessi sintomi altrimenti si contagiano fra di loro e non finisce più

 

Malattie dei pappagallini

aol65
MODERATORE
Iscrizione: 08 Dic 2012
Thread aperti:95
Commenti:6207
13/06/2018 13:03

NON SI APRONO THREAD PER LA STESSA MOTIVAZIONE. IL REGOLAMENTO LO VIETA. PER AGGIORNARE O DIRE ALTRO, CONTINUA IN QUELLO VECCHIO. GRAZIE.

Forum dedicato alle calopsite
Forum dedicato alle calopsite
Forum dedicato agli agapornis
Forum dedicato agli agapornis